Energy Service Company

Le Società di Servizi Energetici o ESCo (Energy Service Companies) sono soggetti in grado di erogare servizi energetici attraverso gli Energy Performance Contract (o EPC in forma abbreviata). Si tratta di particolari contratti definiti già dalla Direttiva Europea CE/32/2006, che hanno trovato attuazione in Italia con il D.Lgs. n. 115/2008 e successivamente con il D.Lgs. 102/2014 che li definisce come accordi contrattuali tra beneficiario e fornitore di una misura di miglioramento dell’efficienza energetica, verificata e monitorata durante l’intera durata del contratto, dove vengono erogati investimenti (sotto forma di lavori, forniture o servizi) nell’ambito della misura in funzione del livello di miglioramento dell’efficienza energetica stabilito.

Nel D.Lgs 102/2014 sono inoltre definiti i requisiti minimi che i Contratti EPC devono contenere, si tratta di accordi contrattuali attraverso cui i servizi di efficienza energetica vengono realizzati secondo un modello che prevede che gli investimenti necessari a realizzare gli interventi di risparmio energetico siano sostenuti interamente dalla Società ESCo che si fa carico anche della gestione e della manutenzione dei dispositivi e/o impianti realizzati occupandosi altresì del monitoraggio dei risparmi conseguiti. La Società ESCo viene remunerata attraverso una retrocessione periodica di una quota dei benefici economici generati dall’intervento.

I diversi tipi di Contratti EPC

  • FIRST OUT: tipologia di contratto in cui il risparmio conseguito viene interamente utilizzato per ripagare il finanziamento e remunerare la ESCo.
  • FIRST IN: esempio di contratto in cui il risparmio conseguito viene ripartito tra ESCo e Cliente. La ESCo mantiene la proprietà̀ dell’impianto fino alla scadenza del contratto, successivamente alla quale lo stesso si trasferisce nella titolarità̀ del Cliente.
  • SHARED SAVING: modello in cui ESCo e Cliente si accordano sulla condivisione dei risparmi ottenuti e soltanto una quota, definita contrattualmente, contribuisce al recupero dell’investimento iniziale.
  • GUARANTEED SAVING: forma di contratto in cui la ESCo si impegna a garantire che i risparmi non siano inferiori ad un minimo concordato e riceve un canone che remunera il servizio di gestione e manutenzione.

Nei primi tre casi la ESCo mantiene la proprietà̀ dell’impianto fino alla scadenza del contratto, successivamente alla quale la proprietà passa al cliente. Invece nel caso di un contratto a Guaranteed Saving la proprietà dell’impianto è del Cliente fin dall’inizio. La Norma UNI CEI 115352 delinea i requisiti minimi dei servizi di efficienza energetica e le capacità (organizzativa, diagnostica, progettuale, gestionale, economica e finanziaria) che la ESCo deve possedere per poter offrire tali attività presso i propri Clienti.

Come funziona in pratica un contratto EPC proposto da una ESCo?

Il primo passaggio è la costruzione del Modello Energetico del Cliente su cui sarà realizzato l’intervento attraverso l’individuazione dei consumi energetici (elettricità e combustibili per la generazione del calore), la determinazione dei consumi unitari e la definizione dei profili annui dei consumi che costituirà il riferimento (la “baseline”) per la misura dei risparmi conseguiti. La definizione del Modello Energetico iniziale e della baseline dei consumi è lo strumento attraverso cui verranno misurati i risparmi conseguiti, si tratta di un requisito contrattuale necessario a verificare l’efficacia degli interventi realizzati e a regolare i pagamenti dei corrispettivi economici previsti dal contratto.

Nel caso di un’azienda che utilizza questo modello per realizzare un intervento di efficienza energetica i vantaggi sono:

  • Dettagliato studio preliminare finalizzato ad individuare e dimensionare al meglio l’intervento da realizzare
  • Nessuna immobilizzazione dei capitali da parte dell’Azienda, per cui rimane intatta la capacità di investire nel core business aziendale
  • Linee di credito non impegnate, il contratto ESCo non comporta nessuna segnalazione in Centrale Rischi presso la Banca d’Italia
  • Bilancio d’azienda non appesantito, gli impianti non rientrano nei cespiti
  • Intera deducibilità dei canoni dalle aliquote IRES e IRAP
  • Nessun ammortamento, i pagamenti periodici vengono considerati come un puro costo operativo.

In particolare, con il modello di ESCo SunCity il Cliente ha la possibilità di scegliere se partecipare all’investimento versando un anticipo iniziale o lasciare che questo sia sostenuto interamente da SunCity.

I pagamenti periodici includono l’esclusivo Pacchetto Full Service con cui, per tutta la durata del Contratto EPC, l’Azienda usufruirà di una serie di servizi come:

  • Garanzia Reale, ovvero contrattuale, sulle performance dell’intervento. Il meccanismo del contratto EPC prevede che venga retrocessa a SunCity una quota del risparmio effettivamente conseguito a seguito dell’intervento
  • Manutenzione ordinaria e straordinaria a carico di SunCity
  • Installazione della piattaforma Venera: un sistema di monitoraggio su base IoT (Internet of Things) attivo 24 ore su 24 e totalmente personalizzabile, che consente di accedere a numerosi servizi opzionali oltre a quelli tipicamente energetici.
  • Monitoraggio continuo delle performance e report dettagliati condivisi periodicamente con il cliente
  • Individuazione di futuri interventi per aumentare il risparmio dell’Azienda.

I requisiti per l’applicazione del modello ESCo

Le Aziende idonee all’applicazione del modello ESCo sono quelle che presentano i seguenti requisiti:

  • Presenza in azienda di un consumo energetico costante (es. corpi illuminanti o motori elettrici con funzionamento annuo di almeno 2.000 ore, quindi 10 ore/giorno per 200 giorni/anno)
  • Assenza di morosità da parte del Cliente e sane condizioni di bilancio aziendale
  • Spesa energetica annua minima di 30.000 Euro.

Con il modello SunCity al termine del periodo contrattuale i dispositivi e gli impianti rimarranno nella disponibilità del Cliente che potrà scegliere sin da subito se stipulare un contratto per la gestione e manutenzione dello stesso con SunCity, o provvedere da se agli interventi di manutenzione.

Il modello ESCo SunCity per le Aziende si applica a:

  • Sistemi di illuminazione a tecnologia LED
  • Motori elettrici ad alta efficienza
  • Installazione di sistemi ad inverter su motori tradizionali.

 

SunCity srl è una ESCo certificata secondo la NORMA UNI CEI 11352 e la NORMA ISO 9001

CLICCA QUI per scoprire le tante soluzioni SunCity volte a contenere i tuoi consumi energetici!