Pietro Pitingolo

Pietro Pitingolo
Responsabile Sales e Marketing
SunCity S.r.l.

“Il dimensionamento di un impianto fotovoltaico è un processo complesso in quanto richiede la rilevazione di una serie di fattori di natura climatica, tecnica, economica e architettonica strettamente interrelati tra loro. In passato la presenza dei meccanismi che incentivavano l’energia prodotta dall’impianto portava, in alcuni casi, a considerare il dimensionamento dell’impianto in funzione della superficie disponibile (focus sul m2) o sulla massima potenza disponibile al contatore del Cliente. “

Oggi più che mai il corretto dimensionamento di un impianto fotovoltaico richiede un’attenta analisi dei consumi energetici del Cliente, infatti negli ultimi anni il calcolo dell’autoconsumo è diventanto un aspetto sempre più importante per dimensionare correttamente un impianto fotovoltaico. Determinante è stata certamente la chiusura del programma Conto Energia, creato per incentivare in conto esercizio la produzione di elettricità da fonte solare mediante gli impianti fotovoltaici, e dell’applicazione del regime di Scambio sul Posto come unica alternativa per gli impianti fino a 500 kW. La cessione in rete ai Prezzi Medi Zonali per l’energia non consumata, ha poi contribuito a rendere sempre più impellente e fondamentale la rilevazione di tale calcolo.

MediterraneaPer un CORRETTO DIMENSIONAMENTO della quota di energia autoconsumata (ovvero prodotta dall’impianto e consumata dal Cliente) è necessario confrontare le curve di prelievo dalla Rete Elettrica Nazionale (richiedibili ai Distributori Locali anche con storico fino ad intervalli di 15 minuti) con le previsioni di produzione dell’impianto fotovoltaico ricavate utilizzando strumenti qualificati come il PVGIS. Oltre a questi aspetti bisogna tener conto dei dati storici di impianti situati in aree limitrofe al sito di installazione, ed eventualmente corretti da parametri che tengano conto anche degli aspetti meteo storici sempre per l’area geografica di riferimento. È possibile, tuttavia, effettuare un dimensionamento preliminare di un impianto fotovoltaico con una procedura semplificata che consente di ottenere una stima della potenza richiesta per ottimizzare l’autoconsumo anche in assenza di dati dai Distributori Locali.

 

Vediamo un esempio considerando una struttura alberghiera del SUD Italia che ha una potenza disponibile al contatore di 450 kW, una connessione in Media Tensione (con cabina di proprietà del Cliente) e un contratto per la fornitura di energia elettrica di Tipo MT2. Ipotizziamo che il Cliente abbia a disposizione ampie superfici per l’installazione dell’impianto fotovoltaico per cui non abbiamo vincoli di potenza installabile, assumiamo inoltre in maniera semplificativa un valore di irraggiamento medio della zona di 1.250 kWh/kWp.

Ipotizziamo infine che i consumi energetici mensili del Cliente sulle tre fasce orarie siano distribuiti come segue:

 

Consumo Fascia F1 (kWh) Consumo Fascia F2 (kWh) Consumo Fascia F3 (kWh)
Maggio 7.497 5.268 7.497
Giugno 14.993 10.536 14.993
Luglio 19.991 14.048 19.991
Agosto 24.989 17.560 24.989
Settembre 7.497 5.268 7.497
Ottobre 4.998 3.512 4.998
Novembre 4.998 3.512 4.998
Dicembre 11.245 7.902 11.245
Gennaio 7.497 5.268 7.497
Febbraio 6.247 4.390 6.247
Marzo 7.497 5.268 7.497
Aprile 7.497 5.268 7.497
TOTALE 125.373 86.904 125.406
  37% 26% 37%

Nota:

La Fascia F1 si applica dal Lunedì al Venerdì dalle 8.00 alle 19.00, esclusi i giorni festivi nazionali.

La Fascia F2 si applica dal Lunedì al Venerdì dalle 7.00 alle 8.00 e dalle 19.00 alle 23.00, il sabato dalle 7.00 alle 23.00, esclusi i giorni festivi nazionali.

La Fascia F3 si applica dal Lunedì al Sabato dalle 23.00 alle 7.00 e la domenica e i festivi tutta la giornata

 

Esempio di ERRATO dimensionamento

  • Energia complessivamente consumata dal Cliente: 337.683 kWh.
  • Producibilità media annua per area di riferimento: 1.250 kWh/kWp.
  • Potenza necessaria = Consumo/Producibilità = 337.683/1.250 = 270 kW c.a.
  • Produzione annua impianto = 337.500 kWh.

 

Consumo Cliente (kWh) Produzione Impianto (kWh) Autoconsumo (kWh) Cessione in Rete (kWh)
Maggio 20.262 34.538 20.262 14.276
Giugno 40.522 35.544 35.544 0
Luglio 54.030 38.059 38.059 0
Agosto 67.538 37.556 37.556 0
Settembre 20.262 29.844 20.262 9.582
Ottobre 13.508 26.658 13.508 13.150
Novembre 13.508 19.616 13.508 6.108
Dicembre 30.392 16.934 16.934 0
Gennaio 20.262 19.281 19.281 0
Febbraio 16.884 20.622 16.884 3.738
Marzo 20.262 28.838 20.262 8.576
Aprile 20.262 30.011 20.262 9.749
TOTALE 337.692 337.500 272.321 65.179
      80% 20%

 

  • Stima energia autoconsumata: 272.321 kWh/anno pari a c.a. l’80% dell’energia prodotta.
  • Stima energia ceduta in rete: 65.179 kWh/anno pari a c.a. il 20% dell’energia prodotta.

 

Esempio di CORRETTO dimensionamento

Per un CORRETTO DIMENSIONAMENTO dell’impianto occorre innanzitutto determinare la quota di energia consumata durante le ore in cui l’impianto fotovoltaico produce energia. Assumendo convenzionalmente le ore di produzione dell’impianto tra le ore 08:00 e le 19:00 e considerando la ripartizione settimanale delle Fasce Orarie (55 Ore in F1, 41 in F2 e 72 in F3) potremo in prima ipotesi considerare il consumo in fascia fotovoltaica pari al 100% del consumo in Fascia F1, il 27% del consumo in Fascia F2 (il sabato) e l’11% del consumo in Fascia F3 (la domenica).

Sulla base di queste ipotesi otteniamo i seguenti risultati:

  • Energia complessivamente consumata dal Cliente: 337.683 kWh.
  • Energia consumata dal Cliente nella fascia di produzione dell’impianto: 167.647 kWh.
  • Producibilità media annua per area di riferimento: 1.250 kWh/kWp.
  • Potenza necessaria = Consumo/Producibilità = 167.647/1.250 = 135 kW c.a.
  • Produzione annua impianto = 168.750 kWh.

 

Consumo Cliente (kWh) Consumo Cliente in fascia FV (kWh) Produzione Impianto (kWh) Autoconsumo (kWh) Cessione in Rete (kWh)
Maggio 20.262 10.044 17.269 10.044 7.225
Giugno 40.522 14.584 17.772 14.584 3.188
Luglio 54.030 19.446 19.029 19.029 0
Agosto 67.538 24.307 18.778 18.778 0
Settembre 20.262 7.292 14.922 7.292 7.630
Ottobre 13.508 4.861 13.329 4.861 8.468
Novembre 13.508 4.861 9.808 4.861 4.947
Dicembre 30.392 10.938 8.467 8.467 0
Gennaio 20.262 7.292 9.640 7.292 2.348
Febbraio 16.884 6.077 10.311 6.077 4.234
Marzo 20.262 7.292 14.419 7.292 7.127
Aprile 20.262 7.292 15.006 7.292 7.713
TOTALE 337.692 120.764 168.750 115.871 52.879
    36%   68% 32%

 

  • Stima energia autoconsumata: 115.871 kWh/anno pari a c.a. il 68% dell’energia prodotta.
  • Stima energia ceduta in rete: 52.879 kWh/anno pari a c.a. il 32% dell’energia prodotta.

Se si fosse mantenuta una potenza di impianto di 270 kW i valori di autoconsumo sarebbero notevolmente peggiorati, infatti avremmo avuto:

  • Stima energia autoconsumata: 120.287 kWh/anno pari a c.a. il 37% dell’energia prodotta.
  • Stima energia ceduta in rete: 213.213 kWh/anno pari a c.a. il 63% dell’energia prodotta.

 

CLICCA QUI PER SCOPRIRE LE ULTIME NEWS DAL MONDO SUNCITY!